Studio sull’impatto del COVID-19 nel setting delle cure primarie in Piemonte

Impact of COVID-19 in the primary care setting in Piedmont

OBIETTIVI E SVILUPPO DEL PROGETTO

Valutare la risposta del territorio, in particolare dei Medici di Medicina Generale (MMG), nella gestione dei pazienti COVID-19. Indagare quali sintomi meglio predicono l’esito del tampone al fine di ottimizzare le risorse disponibili e di rendere più efficiente il ruolo del MMG nell’identificare possibili pazienti COVID.

MATERIALI E METODI

Si tratta di uno studio di coorte a cui hanno aderito 63 MMG piemontesi coinvolti nella fase di triage telefonico durante il periodo compreso tra marzo e giugno 2020. La coorte comprende tutti gli assistiti che hanno contattato il proprio MMG riportando segni e sintomi potenzialmente riferibili a un’infezione da Sars-Cov2 paucisintomatica.

Per ogni paziente reclutato sono state raccolte in un database le informazioni relative a caratteristiche demografiche, antropometriche e anamnestiche, sintomi riportati e loro variazione nel periodo in studio, esecuzione ed esito tampone, prescrizioni preventive (ad es. quarantena, isolamento fiduciario), terapie somministrate ed esiti di salute (guarigione, ricovero, decesso).

Per condurre le analisi nella popolazione che ha effettuato un tampone è stata studiata l’associazione tra le caratteristiche e i sintomi degli assistiti con l’esito del tampone, attraverso analisi univariate e multivariate, aggiustate per tutte le caratteristiche e sintomi considerati.

RISORSE E FINANZIAMENTI

Lo studio non ha avuto finanziamenti specifici, ma è stato realizzato grazie alla collaborazione tra il CPO Piemonte e la scuola di Società Italiana di Pedagogia Medica (SIPeM) e Società Italiana di Medicina Generale (SIMG).

COLLABORATORI

Carlo Senore, Livia Giordano.
Maria Milano: MMG - ASL TO3.
Pier Riccardo Rossi, Marco Albonico, Marco Araldi: MMG - ASL Città di Torino.

PUBBLICAZIONI

Poster AIE 2020 - "Quali sono i sintomi che meglio predicono l’esito del tampone diagnostico per Sars-Cov2? Analisi nel setting delle cure primarie in Piemonte".