Lo screening dei tumori e la diagnosi precoce nei Paesi del Mediterraneo

Cancer screening and early diagnosis in Mediterranean countries

OBIETTIVI GENERALI E SINTESI PROGETTO

L’obiettivo generale del progetto consiste nella costruzione, implementazione e mantenimento di una rete di comunicazione tra rappresentanti nazionali dei paesi del Mediterraneo (Marocco, Algeria, Tunisia,  Egitto, Israele, Territori Palestinesi, Libano, Giordania, Turchia,  Albania, Kosovo, Montenegro, Serbia, Croazia, Bosnia-Erzegovina.


Obiettivi specifici:
• costruzione e mantenimento della rete in collaborazione con organismi nazionali e internazionali attivi nel campo della programmazione e della gestione di programmi di screening oncologico;
• raccolta di dati relativi alla  programmazione e/o implementazione di programmi di screening all’interno dei Paesi partecipanti al progetto;
• preparazione e realizzazione di workshop annuali di discussione dei principali aspetti della prevenzione secondaria dei tumori coerentemente con le caratteristiche peculiari di ciascun Paese;
• realizzazione e gestione di un sito internet;
• pianificazione di specifici progetti di collaborazione bilaterale con alcuni dei Paesi aderenti al progetto;
• attività di fundraising.

MATERIALI, METODI E RISULTATI ATTESI

Il gruppo di coordinamento del progetto ha individuato gli istituti e gli organismi nazionali ed internazionali con cui stabilire delle forme di collaborazione come ad esempio l’Istitut du Cancer di Parigi, l’Instituto Catalano di Oncologia, il WHO e l’Ospedale Charitè di Berlino . Allo stesso tempo si è lavorato nella direzione di identificare nei vari paesi dell’area interessata dei referenti locali e nella verifica del loro riconoscimento istituzionale da parte delle autorità locali (Ministeri della Salute).
Una volta individuati possibili partner e rappresentanti locali si è lavorato nell’organizzazione di incontri periodici e di survey che consentissero di mantenere aggiornate le informazioni relative all’andamento delle attività di diagnosi precoce e di screening nei paesi.
Le informazioni raccolte sono state sistematizzate e pubblicate sul sito internet del progetto (http://euromedcncer.cpo.it).
Sono infine state organizzate delle attività di fundraising per consentire al progetto di mantenersi e di estendere le proprie attività.

STATO DI AVANZAMENTO AL 31/12/2018

Nel 2018 è proseguita l’attività di networking con i paesi partecipanti al progetto, in particolare con i paesi coinvolti nel progetto WORTH (Albania, Marocco e Montenegro) e con le diverse istituzioni internazionali che negli anni hanno preso parte alle attività promosse.
In particolare si sono sviluppate e rafforzate le relazioni con:
- Il Centre for Global Health del National Cancer Institute statunitense (WHO Collaborating Centre for Global Cancer Control), con cui nel 2017 è stato firmato un Memorandum of Understanding per ratificare le attività di collaborazione già in atto tra i due centri. La collaborazione con questo centro ha portato alla partecipazione di rappresentanti del network all’Eurasian Cancer Screening Conference che si è tenuto a Minsk il 17 e 18 Maggio 2018.
- L’Ospedale Charité – Universitätsmedizin di Berlino e il Pan-Arabian Research Society of Gynecological Oncology (PARSGO) con i quali, congiuntamente con l’Unione per il Mediterraneo (UfM) e con L’Istitut du Cancer (INCa), è stato organizzato il workshop 2018 del network che si è tenuto a Marrakech il 5 aprile 2018 e che ha visto la partecipazione di rappresentanti di Marocco, Montenegro, Albania, Palestina e Giordania.
Per il 2019 è prevista l’organizzazione di un workshop nel mese di Giugno 2019. Tale workshop oltre che a  rappresentare un’occasione di incontro per i partecipanti al network, sarà l’occasione per presentare i dati raccolti attraverso il progetto sponsorizzato dall’INCa sulle strategie di reclutamento per lo screening della cervice uterina.
Continuerà infine l’attività di fundraising.

RISORSE E FINANZIAMENTI

INCa; WHO Regional Office for Europe.

Altri Centri coinvolti: 

  • Ministero della Salute - Roma;
  • WHO Headquarters - Genève;
  • WHO Regional Office for Europe - Copenhagen;
  • WHO Regional Office for Eastern Mediterranean - El Cairo;
  • Institut National du Cancer - Paris;
  • International Agency for Research on Cancer - Lyon;
  • Institut Català d'Oncologia - Barcellona;
  • Ospedale universitario della Charité - Berlino.

COLLABORATORI

Collaboratori interni: Nereo Segnan, Livia Giordano, Guglielmo Ronco, Roberta Castagno, Piera Vicari.
Collaboratori a contratto (CPO Piemonte): Luigi Bisanti, Marta Dotti, Lina Jaramillo.

PUBBLICAZIONI

Giordano L, Bisanti L, Salamina G, Ancelle Park R, Sancho-Garnier H, Espinas J, Berling C, Rennert G, Castagno R, Dotti M, Jaramillo L, Segnan N; Euromed Cancer working group.
The EUROMED CANCER network: state-of-art of cancer screening programmes in non-EU Mediterranean countries. Eur J Public Health. 2016 Feb;26(1):83-9
- Nasser S, Berek J, Ullrich A, Giordano L, Sehouli J. A report on the Marrakech International Women’s Cancer Days: dialogs and implications. Int J Gynecol Cancer 2019; 29: 417-421.