Close

Per trovare più facilmente le news che ti interessano filtra i risultati, selezionando un anno e/o una categoria e/o un'articolazione dal menu. Potrai poi eventualmente de-selezionare i filtri che hai applicato, cliccando nuovamente sull'etichetta.

NewsCategoria: Studi CPO

11 risultati

E' in corso in Piemonte Andromeda, uno studio innovativo che grazie alle storie personali delle donne consentirà di definire meglio i livelli di rischio e progettare nuovi percorsi di prevenzione per il tumore al seno, adattandoli al profilo di ogni singola partecipante al programma Prevenzione Serena (...)

Online il documento "Immigrati e screening in Italia" che traccia un'analisi approfondita sulle cause di variabilità intra/interregionali nella partecipazione ai programmi di screening, proponendo modelli organizzativi efficaci per una maggiore equità nell’accesso ai servizi (...)

A oltre dieci anni dal proprio avvio, il progetto NINFEA entra in una fase innovativa che consentirà alle partecipanti e alla cittadinanza interessata di consultare liberamente parte dei dati raccolti nel tempo tramite la compilazione dei questionari (...)

Lo studio "Sorveglianza attiva o trattamento radicale alla diagnosi per tumori della prostata a basso rischio (START)", promosso dalla Rete Oncologica del Piemonte e della Valle d'Aosta in collaborazione con il CPO Piemonte, prosegue l'arruolamento dei pazienti (...) 

E' disponibile il nuovo sito del progetto NINFEA. Il restyling strutturale, grafico e testuale, si è reso necessario dopo ormai più di dieci anni dall'avvio del reclutamento e coincide con la messa online del questionario dei 10 anni del bambino (...)

Si chiama GERoNiMO (Generalised Electromagnetic Fields Research using Novel Methods – Ricerca generalizzata sui campi elettromagnetici attraverso nuovi metodi) ed è il nuovo progetto di ricerca, finanziato dall’Unione Europea (UE), che si propone di colmare le persistenti lacune di conoscenza e di certezze circa gli effetti sulla salute dei campi elettromagnetici (EM) in mezzo ai quali tutti noi viviamo quotidianamente.

Pubblicati su The Lancet i risultati di una pooled analysis sul follow up dei quattro RCT (condotti in Svezia, Inghilterra, Olanda e Italia) che confrontano l’efficacia dello screening cervicale basato sul test HPV con quella dello screening basato sulla citologia. Lo studio, condotto nell’ambito del progetto europeo PREHDICT e guidato dal CPO, ha dimostrato che lo screening con test HPV permette di ridurre del 60-70% l’incidenza dei tumori invasivi del collo dell’utero rispetto allo screening con Pap-test.

Pubblicati su Lancet Oncology i primi risultati del progetto ESCAPE, uno studio multicentrico condotto in Europa sugli effetti di lungo termine dell'inquinamento atmosferico, a cui ha collaborato il CPO. La metanalisi di 17 coorti in 9 Paesi europei conferma l’esistenza di una associazione tra l’esposizione prolungata ad inquinamento da polveri aerodisperse e l’insorgenza di tumore del polmone.